Gen 062018
 

Quando la passione diventa intensa è il caso di praticare la pressione o la graffiatura con le unghie, e questo si verifica nelle seguenti occasioni: al momento della prima visita; al momento di partire per un viaggio; al ritorno; in caso di riconciliazione con un amante irritato e, inoltre, quando la donna è ubriaca.
Ma la pressione con le unghie non è praticata altro che dagli amanti, animati da passione assai intensa. E molti, cui piace, uniscono ad essa anche il morso.
La pressione con le unghie può essere di otto specie, secondo la forma dei segni che ne derivano:

1) Sonora.
2) A mezza luna.
3) A cerchio.
4) A linea.
5) Ad artiglio di tigre.
6) A zampa di pavone.
7) A salto di lepre.
8) A foglia di loto azzurro.

Le parti dove si effettua la pressione con le unghie sono: la cavità delle ascelle, la gola, i seni, le labbra, i jaghana o parte media del corpo, e le cosce. Ma Swaruanabha pensa che se l’impeto della passione è forte non dobbiamo preoccuparci della parte ove premere.
Le qualità necessarie perché le unghie siano belle sono: che siano brillanti, bene incassate, pulite, interne, convesse. Possono essere di tre specie secondo la loro grandezza: piccole, medie, grandi.
Le unghie grandi, che danno grazia alle mani e attirano, col loro aspetto, il cuore delle donne, sono proprie degli abitanti del Bengala. I popoli delle province meridionali hanno unghie piccole, di cui ci si può servire in varie maniere, ma soltanto per dar piacere.
Le unghie medie, che raccolgono le proprietà delle due altre specie, le troviamo negli abitanti del Maharashtra.

1. Quando una persona preme il mento, i seni, il labbro inferiore o il jaghana di un’altra, così dolcemente da non lasciare il segno, ma solo da far rizzare il pelo nel punto del corpo venuto a contatto con le unghie, che nel frattempo fanno esse stesse un piccolo suono, si ha una pressione sonora con le unghie.
Questa pressione si usa con una ragazza, allorché l’amante le fa il massaggio, le solletica la testa e vuol turbarla o spaventarla.

2. Un segno ricurvo fatto con l’unghia sul collo o sui seni è detto a mezza luna.

3. Quando due mezze lune sono impresse una di fronte all’altra, si ottiene un cerchio. Questo segno s’imprime generalmente sull’ombelico, sulle fossette delle natiche, e alla giuntura delle cosce.

4. Un segno sotto forma di piccola linea che si può lasciare su qualsiasi parte del corpo è detto semplicemente linea.

5. La stessa linea, ma curva e tracciata sul petto, si dice artiglio di tigre.

6. Una linea curva tracciata sul petto con tutte e cinque le dita si dice zampa di pavone. Si fa questo segno quasi per vantarsene, giacché è difficile, e ci vuole abilità per riuscire ad eseguirlo con eleganza.

7. Se i cinque segni con le dita sono fatti intorno alla mammella, si ha il salto della lepre.

8. Un segno fatto sul petto o sulle anche sotto forma di foglia di loto azzurro si dice la foglia di loto azzurro.

Quando una persona, in procinto di partire per un viaggio, traccia uno di questi segni sulla coscia o sul petto si ha un segno di ricordo. Si usa, in questa occasione, tracciare tre o quattro linee una di seguito all’altra.
Così termina ciò che riguarda i segni con le unghie. Ma si possono anche far altri segni oltre i descritti, poiché dicono gli antichi autori che sono tanto innumerevoli i gradi di abilità nel far segni fra gli uomini che conoscono quest’arte, quanto innumerevoli sono i modi di tracciare questi segni. E poiché la pressione e il segno lasciato con l’unghia dipendono dall’amore, nessuno può dire con sicurezza quante differenti specie ne esistano. La ragione di questo, secondo Vatsyayana, consiste nel fatto che in amore è necessaria la varietà, perché l’amore deve esser prodotto dalla varietà dei mezzi. Ecco perché le cortigiane, che conoscono una grande varietà di mezzi, sono così desiderabili: e se tale varietà si ricerca in tutte le arti e in tutti i divertimenti, come nel tiro con l’arco e in altri esercizi, a più forte ragione deve ricercarsi in fatto di amore.
Anche a questo proposito abbiamo qualche versetto, di cui ecco il testo:

“L’amore di una donna che serba segni di unghia sulle parti segrete del suo corpo, pure se essi sono indeboliti e quasi scomparsi, si ravviva e si rinnova. Se manca il segno d’unghia per ricordare alla persona il passaggio dell’amore, questo diminuisce, come avviene quando per lungo tempo non v’è unione.”

Quando uno straniero, sia pur da lontano, vede dei segni d’unghia sul seno di una donna, egli è preso da amore e da rispetto per lei.
Così pure un uomo che abbia dei segni di unghia e di denti su certe parti del corpo, riesce a influenzare lo spirito di una donna per quanto tale spirito sia forte. In breve, nulla vale meglio di un segno di unghia odi denti per aumentare l’amore.

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)