Ago 082021
 

Le cronache de’ Sassaiani, antichi Re di Persia, rife- riscono esservi stato un Re il quale era amato dai sudditi per la sua saviezza e temuto dai vicini per la fama del suo valore. Aveva due figli: il primogenito chiamavasi Schahriar, e l’altro aveva nome Schahzenan. Dopo un regno lungo e glorioso morì questo Re, […]

Lug 252020
 

«Tanto per cominciare, la tua nave che doveva giungere dall’Africa, secondo la tua promessa, con tanto di soldi e schiavi a bordo non è ancora arrivata. E i cacciatori di eredità, ormai ridotti in bolletta, cominciano a tirarsi indietro. Perciò, o sono io che mi sbaglio, oppure la fortuna comincia di nuovo a voltarci le […]

Lug 182020
 

Cominciai a dimenarmi freneticamente nel letto, come se avessi avuto tra le braccia il mio amore. * «Non me soltanto un nume e il fato implacabile tormenta. Prima di me il Tirinzio, colpito dall’ira di Inaco, resse il peso del cielo, già Pelia il rancore provò di Giunone, e Laomedonte cinse ignaro le armi, Telefo […]

Lug 112020
 

Ma lei, battendo forte le mani, mi urlò: «Razza di criminale, e hai anche la faccia tosta di parlare? Tu non ti rendi mica conto di che infamia ti sei macchiato: hai ucciso la gioia di Priapo, un’oca che faceva impazzire tutte le signore. Non credere quindi che sia una cosa da poco, perché se […]

Lug 042020
 

Rabbrividii atterrito da tutte quelle incredibili promesse e cominciai a osservare con maggiore attenzione la vecchia. * «Avanti» esclama Enotea, «eseguite i miei ordini!»… * e dopo essersi lavata con cura le mani, si chinò sul letto e mi baciò due volte… * Enotea piazzò una vecchia tavola in mezzo all’altare, ci sistemò sopra dei […]

Giu 272020
 

Finita la declamazione, chiamo Gitone e gli faccio: «Ma dimmi un po’, caro fratellino, in tutta coscienza: quella notte che Ascilto ti portò via da me, restò sveglio fino a quando riuscì a possederti, oppure si accontentò di una notte vedova e casta?». Il ragazzino si toccò gli occhi e giurò nel modo più solenne […]

Giu 202020
 

Il giorno dopo, essendomi alzato senza più alcun disturbo di natura fisica e psicologica, mi recai di nuovo in quello stesso viale coi platani, anche se ormai avevo il sospetto che si trattasse di un posto un po’ iellato, e rimasi lì tra gli alberi ad aspettare Criside che mi indicasse la strada. Stanco di […]